cerca: » vai

consultazione gratuita di documenti relativi al mondo delle espropriazioni

Anteprima di stampa versione stampabile


Come distinguere i vincoli conformativi dai vincoli espropriativi

Ultimo aggiornamento: 07/02/2024

 

In tema di espropriazione per pubblica utilità i vincoli conformativi vanno distinti dai vincoli espropriativi perché i primi prescindono dalla qualità pubblica o privata del soggetto attuatore, pur rimanendo pubblica la funzione dell’intervento.Dunque si tratta di vincoli ad iniziativa privata o promiscua, ovvero sia pubblica sia privata, che non comportano necessariamente espropriazione o interventi ad esclusiva iniziativa pubblica. Tra essi, ad esempio, vi sono quelli che impongono fasce di rispetto stradale, cimiteriale, ferroviaria, dei corsi e specchi d’acqua, e tutti quelli che definiscono in via astratta e generale le possibilità edificatorie, anche in negativo, connesse con il diritto dominicale. Ma lo sono anche le aree destinate a verde pubblico attrezzato o ad attrezzature sportive, le aree di sosta per i veicoli, centri per la distribuzione commerciale, come le aree destinate a strutture sanitarie o scolastiche; in breve, tutte quelle iniziative suscettibili di operare in libero regime di economia di mercato. In conclusione il vincolo conformativo rappresenta la ‘regola generale’ della zonizzazione, laddove il vincolo espropriativo è l’eccezione.

 

Vedi anche:

  • Software + Consulenza
    Il software di gestione per gli espropri, con una anno di abbonamento gratuito!

  • Organizzazione corsi
    Lo staff del sito organizza corsi di formazione e aggiornamento in materia espropriativa, strutturati a seconda dei soggetti a cui sono rivolti e in base alle specifiche esigenze.

  • Testo Unico
    Guida operativa con tutte le fasi del procedimento e i modelli necessari, specifici per il nuovo procedimento introdotto! » vai




Copyright © 2003-2021 ConsulenzaEspropri.it Srl
Realizzazione siti internet Meravigliao.it