cerca: » vai
busta newsletter gratuita

Quesito

Anteprima di stampa versione stampabile


Migliorie apportate sul beni in esproprio non indennizzabili e riconoscimenti dell’indennità di coltivazione a coltivatori diretti o IAP


Domanda:
Come interpretare il termine di cui al comma 2 dell’articolo 32 T.U.E., relativo a migliorie apportate sul beni in esproprio non indennizzabili e quale rapporto c’è tra tale termine e il termine previsto dal successivo art. 42 per il riconoscimenti dell’indennità di coltivazione a conduttori coltivatori diretti o IAP?

 

L'accesso alla risposta a questo quesito è riservato agli abbonati: » Accedi

Elenco dei quesiti

 

Vedi anche:

  • Software + Consulenza
    Il software di gestione per gli espropri, con una anno di abbonamento gratuito!

  • Offerta speciale EsproSit
    Dalla collaborazione con Siteco Informatica nasce Espro-SIT LT, la soluzione chiavi in mano per la procedura espropriativa » vai

  • Monitoraggio dell'attività giurisprudenziale
    La sezione giurisprudenza ti informa sulla giurisprudenza in materia, orientata secondo le singole fasi procedimentali.




Copyright © 2003-2015 ConsulenzaEspropri.it Srl
Realizzazione siti internet Meravigliao.it